Torcicollo: le cause più comuni e i rimedi per alleviare i dolori

05/09/2018
da Farmacia Basso

Il torcicollo, condizione patologica contraddistinta da una deviazione del capo al tempo stesso laterale è rotatoria, risulta tra i disturbi più comuni. In linea di massima, questo disturbo di tipo muscolo-scheletrico si palesa tramite un dolore all’altezza del collo che rende particolarmente ostici i movimenti di rotazione, estensione e flessione della testa. Il dolore, inizialmente acuto, finisce prima per diventare meno intenso e poi per sparire nel giro di qualche giorno.


Classificazione del torcicollo

Due sono le tipologie di torcicollo: congenito e acquisito.

· Torcicollo congenito: è una patologia presente sin dalla nascita. Si divide in due tipologie: congenito osteogeno e congenito miogeno. Che differenze ci sono? Il torcicollo congenito osteogeno ha come causa principale tutta una serie di malformazioni ossee che incidono sulle vertebre cervicali, mentre il torcicollo congenito miogeno ha nella "retrazione fibrosa monolaterale del muscolo sternocleidomastoideo" la sua origine.

· Il torcicollo acquisito si suddivide in torcicollo acquisito di origine osteoarticolare o in torcicollo sintomatico. Il primo presenta dolore acuto e cronico, oltre che infiammazione nell’area del muscolo sternocleidomastoideo e delle vertebre cervicali, dove i problemi più comuni sono reumatismo, artrosi e artrite. Il secondo, di origine varia, presenta problemi neurologici, come la distonia cervicale, o ancora disturbi dell’equilibrio o della vista. In quest’ultimo caso, si parla di torcicollo oculare.

Quali sono le cause più comuni del torcicollo?

Sostanzialmente, i disturbi che interessano la colonna vertebrale e le contratture muscolari, dovute ad esempio a movimenti eccessivamente bruschi dl capo, all’assunzione di posizioni errate che si prolungano nel tempo, a traumi come un colpo di frusta in seguito ad un incidente e a sbalzi di temperatura. Se il dolore non passa dopo pochi giorni, come avviene di norma, con tutta probabilità è la colonna cervicale a presentare disturbi. Fra i più comuni, vale la pena fare riferimento allo stato di sofferenza dei dischi intervertebrali per via di patologie reumatiche, di infiammazioni croniche o di ernia del disco.

Rimedi per alleviare il torcicollo

Quando il dolore è particolarmente intenso, una doccia con acqua tiepida migliora la condizione, in quanto va ad eseguire un massaggio ai muscoli del collo che, da infiammati, passano ad una condizione di rilassamento. Se il dolore persiste, è opportuno rivolgersi ad un medico, il quale può prescrivere un farmaco antinfiammatorio. Sempre a seguito di consulto medico, il ricorso al kinesio taping basato sull’applicazione dei cerotti, può rivelarsi particolarmente utile nella risoluzione del problema, grazie al loro effetto antidolorifico.

Muovere la testa il meno possibile, a seguito di torcicollo, è sì la conseguente reazione del corpo, ma va detto che l’effetto risulta controproducente. Onde evitare che i muscoli si irrigidiscano, è opportuno compiere movimenti controllati con l'intento di allungare il collo mediante esercizi di stretching.

In una situazione prolungata di dolore al collo, il medico tende ad eseguire accertamenti e a prescrivere la radiografia e la risonanza magnetica, al fine di controllare qual è l’origine del problema.

Infine, a fronte di difficoltà respiratorie, è opportuno recarsi in pronto soccorso. Ci potrebbero infatti essere delle lesioni che interessano il sistema nervoso centrale.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio