Proprietà ed utilizzo dello zenzero

15/03/2017
da Farmacia Basso

Scientificamente è conosciuto come "zingiber officinale", in Inghilterra è comunemente noto come "ginger": è lo zenzero, una pianta la cui radice o "rizoma" è uno scrigno di sostanze nutritive.

E' originaria dell'Asia e la sua diffusione la si deve ai romani che la importarono ovunque, acquisendo una importanza notevole nel XVI, per poi essere "rivalutata" in tempi recenti.

Principi attivi dello zenzero

Lo zenzero apporta una serie di benefici per il nostro organismo, grazie alle sostanze nutritive che contiene: certamente acqua, amminoacidi e proteine, sali minerali, vitamine del gruppo E, A e K, l'olio essenziale utilizzato sopratutto nell'ambito dell'aromaterapia o per effettuare massaggi in caso di muscolatura contratta e, sopratutto, il gingerolo e lo shoagolo che contribuiscono a disintossicare il nostro corpo drenando i liquidi, ed a stimolare il metabolismo.

Benefici per lo stomaco

La combinazione tra shoagolo e vitamine fa dello zenzero un ottimo digestivo: basta masticarne un pezzo o bere un infuso fatto con radice di zenzero in mezzo litro di acqua.
Questo stesso utilizzo soccorre in caso di nausee dovute ad uno stato interessante o legate al mal di mare o mal d'auto.
A proposito di apparato digerente, lo zenzero cura le infiammazioni dell'apparato gastro-esofageo e contrasta il batterio '"helicobacter pylari" che causa gastriti e ulcere.

Studi sullo zenzero

Studi effettuati presso l'"University of Minnesota" hanno appurato le proprietà antitumorali dello zenzero che pare contrasti la proliferazione delle cellule cancerose, sopratutto riguardo il colon-retto.
In Danimarca invece, in base alle proprietà antidolorifiche dello zenzero, hanno constatato la sua efficacia per alleviare i dolori muscolari e sopratutto da artrite reumatoide, con una efficacia pari a quella di farmaci cortisonici o dell'ibuprofene.
Ancora oggetto di studio è la sua funzione anticoagulante, con la capacità di abbassare i livelli di colesterolo LDL, diminuendo la probabilità di formazione di placche nelle arterie, a tutto vantaggio della pressione arteriosa.

Aiuto per i diabetici

L'assunzione costante, ma sempre controllata, di zenzero, grazie al gingerolo, consente un maggiore assorbimento del glucosio da parte dei muscoli, mantenendo sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue divenendo, secondo studi, un alimento assai consigliato per i diabetici.

Zenzero contro il dolore

Lo zenzero è un vero e proprio antidolorifico e antinfiammatorio naturale, quindi è un valido aiuto contro i mali di stagione, rafforzando il sistema immunitario: il suo effetto riscaldante aiuta ad eliminare il muco dalle vie respiratorie, alleviando la tosse, il mal di gola, e anche il mal di testa, impedendo in quest'ultimo caso alle "prostaglandine" di infiammare i vasi sanguigni. Lo stesso vale per i dolori mestruali: in questo caso sono utili le calde e profumate tisane a base di zenzero.

Utilizzo zenzero

L'assunzione di questa preziosa radice, dal gusto che ricorda il limone con una nota piccante, può avvenire masticandone un pezzetto crudo, come facevano gli stessi indiani per purificare l'alito prima di rivolgere preghiere agli dei, ma anche grattugiato; si possono assumere infusi a base di zenzero e limone, oppure semplice acqua in cui si può far sciogliere lo zenzero in polvere.

Invece, per combattere lo stato influenzale, nell'infuso di zenzero si può aggiungere limone, aglio e chiodi di garofano.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio