Colesterolo LDL alto: cosa fare e cosa mangiare

31/05/2017
da Farmacia Basso

Cos'è il colesterolo? E' una molecola di origine lipidica avente una funzione molto importante per quanto riguarda il normale funzionamento dell'organismo. Componente primario delle membrane cellulari, e' presente pressochè in tutti i tessuti ed in maggiore quantità nella bile, nel cervello e nel sangue.


Qual'è la funzione del colesterolo?
- rappresenta il precursore principale dei sali biliari, degli ormoni steroidei, della vitamina D e degli ormini sessuali (estrogeni, progesterone, testosterone);
- è presente all'interno dell'emoglobina (proteina ematica responsabile del trasporto dell'ossigeno verso organi e tessuti);
- concorre alla riparazione delle membrane cellulare, delle quali è un importante componente;

Quante tipologie di colesterolo esistono?
Sono due le tipologie di colesterolo presenti all'interno del nostro organismo: il colesterolo "cattivo" ed il colesterolo "buono". Il primo, chiamato anche LDL (lipoproteine a bassa densità) è considerato dannoso in quanto responsabile del trasporto delle molecole di origine lipidica dal fegato verso i tessuti ,favorendo quindi la formazione di placche aterosclerotiche in grado di causare malattie di tipo cardiovascolare. La seconda tipologia di colesterolo, detta anche HDL (lipoproteine ad alta densità) lavora invece in senso contrario, trasportando la molecola lipidica dai tessuti al fegato, incentivandone così la fisiologica espulsione ed eliminazione.

Quali sono le cause della formazione del colesterolo alto?
Il motivo principale della sua insorgenza è l'esagerata ingerenza di cibi ad alto contenuto di grassi. Esistono tuttavia ulteriori cause scatenanti come ad esempio un eccessivo livello di stress psicofisico o fattori legati all' ereditarietà.

Quali sono i sintomi?
Per quanto riguarda i livelli di colesterolo cattivo del sangue, non esiste una precisa sintomatologia, se non appunto l'insorgenza di malattie cardiovascolari come ectus ed infarti. Consigliabile diventa quindi effettuare periodicamente esami del sangue, possibilmente a scadenza annuale.

Esiste una cura?
La migliore cura possibile è uno stile di vita adeguatamente equilibrato, fatto di un'alimentazione sana e di un'attività fisica praticata almeno tre volte a settimana .

Qiali cibi evitare?
Fortemente sconsigliati sono appunto gli alimenti ad elevata concentrazione di grassi. Ma quali sono? I grassi animali in primis, come burro, strutto e lardo. Altra categoria da assumere con moderazione sono gli insaccati e le carni conservate ricche nelle loro parti superficiali di considerevoli quantità di grassi. I latticini ad elevato tasso di grassi saturi poi, come i formaggi e lo stesso latte intero. Da evitare sono infine le salse e le bevande alcoliche.

Quali cibi è possibile assumere?

Tutti i cibi contenenti minime quantità di grassi saturi sono ben accetti. Le verdure in primis, ricche di vitamine in grado di depurare il nostro organismo. Il pesce poi, da consumare possibilmente almeno due volte a settimana. I legumi inoltre, ricchi al loro interno di proteine. Alcuni salumi sgrassati ( come speck, tacchino e bresaola) possono essere tranquillamente assunti, senza tuttavia esagerare nelle quantità. Grassi insaturi come l'olio extravergine di oliva e gli oli vegetali permettono infine la riduzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue favorendo in questo modo la formazione di quello buono.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio